SERVIZIO CLIENTI: 040 348.08.58

Boccioni e Rete idrica a confronto

Cosa scegliere tra:

Erogatore d’acqua in boccioni   Erogatore d’acqua della rete idrica?

 

Con entrambe le soluzioni avrai sempre a disposizione per te, i tuoi ospiti e collaboratori, un buon bicchiere d’acqua, sempre fresca… e non solo…

Per orientarti nella scelta più adatta alla tue esigenze, consulta la seguente tabella. Per qualsiasi chiarimento ed informazione ad integrazione di quanto riportato, non esitare a contattarci: saremo felici di illustrarti nel dettaglio le diverse soluzioni in relazione al tuo specifico fabbisogno.

BOCCIONI RETE IDRICA
INSTALLAZIONE IMMEDIATA: basta una presa di corrente a 220 L’erogatore va allacciato alla rete idrica locale.
Se nel punto in cui si vuole allocare l’erogatore esiste già un rubinetto (o vi è la possibilità di montarne uno) l’installazione è piuttosto semplice e rapida. Diversamente bisognerà verificare l’effettiva fattibilità di questo tipo di installazione e valutarne i relativi costi aggiuntivi.
L’ACQUA EROGATA E’ l’acqua del Boccione e la sua qualità dipende dalla fonte (Nonsoloacqua rifornisce Acqua di Sorgente Blu – leggi e confronta le etichette). I dispenser d’acqua in boccioni erogano:

  • acqua refrigerata e
  • acqua a temperatura ambiente e/o
  • acqua bollente

 

Questi erogatori DEPURANO l’acqua con degli appositi filtri ed eliminano il cattivo sapore di cloro che molto spesso caratterizza l’acqua della rete. I dispencer d’acqua della rete idrica possono erogano (a seconda dei modelli):

  • acqua a temperatura ambiente e
  • acqua refrigerata e
  • acqua bollente e/o
  • acqua frizzante

 

CONVENIENZA Il “servizio boccioni” risulta essere sempre più conveniente quando il consumo d’acqua è basso e cioè al di sotto dei 3 boccioni al mese (cioè fino a circa 50/60 litri d’acqua al mese…). All’aumentare del consumo d’acqua, invece, i costi legati al trasporto/consegna dei boccioni rendono tale soluzione sempre meno conveniente. Questo servizio ha solo un costo fisso mensile (escluso l’eventuale costo iniziale per l’allacciamento alla rete idrica) a fronte di un consumo d’acqua praticamente  “illimitato”.